Cardiologo a Ribordone

Consulta un cardiologo per verificare le condizione del tuo cuore! Tramite un'analisi approfondita della tua storia clinica potrai curare o prevenire patologie cardiologiche.  

Visita e consulto cardiologico a Ribordone.

Se hai passato i 40 anni prenota una visita cardiologica per verificare le tue condizioni e per prevenire eventuali patologie cardiologiche.

Respiro affannoso? Dolori toracici? Rivolgiti subito ad un cardiologo, con il cuore non si scherza!

Cardiologi specializzati e qualificati a Ribordone, effettueranno contolli approfonditi per valutare la tua condizione.

the-voice max guida scuola di canto

Sei un cardiologo a Ribordone?

Se sei un cardiologo, contattaci per inserire la tua pubblicità potrai aiutare numerosi pazienti.

cardiologia cosa studia

Cardiologia: cosa studia?


La cardiologia è la disciplina che si occupa di studiare, diagnosticare e curare le malattie cardiovascolari acquisite o congenite.

Questa branca della medicina negli anni si è molto evoluta e al suo interno si sono sviluppate specialità come l'emodinamica e l'elettrofisiologia.

Tra le patologie cardiache principali troviamo l'angina stabile da sforzo, l'angina instabile e l'infarto del miocardio, i principali fattori di rischio, insieme alla predisposizione genetica, sono stili di vita errati e abitudini sbagliate.

Risultano infatti più soggetti coloro che assumono grassi e sale in eccesso, che col passare del tempo possono causare ipercolesterolemia e ipertensione, cause principali dell’aterosclerosi. Anche il fumo di sigaretta e il diabete possono essere considerati come pericolosi per lo sviluppo di lesioni aterosclerotiche.

Il controllo di questi aspetti, anche con l’impiego dei mezzi farmacologici uniti ad una moderata attività fisica, si è dimostrato di notevole efficacia per ridurre l’incidenza di malattie cardiovascolari di tipo degenerativo.

cardiologo

Cardiologo: di cosa si occupa?


La cardiologia è basata sulla figura del cardiologo, medico che si occupa, oltre che della cura anche della prevenzione cardiovascolare e della riabilitazione del paziente sottoposto ad intervento.

Il cardiologo dunque si occupa della diagnosi, del trattamento e della cura di malattie che colpiscono cuore e arterie.

Non è invece suo compito intervenire, infatti i trattamenti in sala operatoria sono eseguiti dal cardiochirurgo.

Una visita cardiologica consiste in un'accurata anamnesi seguita da un esame obiettivo che prevede l'auscultazione del cuore e un elettrocardiogramma (ECG), in base alle informazioni che verranno raccolte il cardiologo deciderà se effettuare ulteriori accertamenti.

patologie cardiologiche

Principali patologie cardiologiche, come prevenirle?


Le malattie di interesse cardiologico più diffuse riguardano le coronarie, le turbe del ritmo cardiaco, le malattie delle valvole cardiache e le malattie del muscolo cardiaco. Con effetti diversi e con diverso impatto possono tutte portare ad una condizione di scompenso cardiaco.

Oltre a queste, un'altra patologia assai diffusa è rappresentata dall'insufficienza cardiaca, spesso condizione evolutiva finale di molte malattie cardiovascolari.

Il rischio che ogni persona ha di sviluppare le malattie cardiovascolari dipende dall'entità dei fattori di rischio; il rischio è continuo e aumenta con l'avanzare dell'età, perciò non esiste un livello a cui il rischio è nullo.

Tuttavia è possibile ridurre il rischio cardiovascolare o mantenerlo a livello favorevole abbassando il livello dei fattori di rischio modificabili tramite uno stile di vita sano.

cardiologo o cardiochirurgo

Cardiologo o Cardiochirurgo?


Come detto in precedenza il cardiochirurgo si occupa di intervenire sul cuore e sui vasi sanguigni ad esso collegati, il cardiologo si occupa invece dell'aspetto medico-diagnostico e terapeutico; quindi anzitutto sarà il cardiologo a verificare le vostre condizioni e solo dopo un'accurata anamnesi, se lo riterrà necessario, contatterà o vi indirizzerà da un cardiochirurgo.

È consigliato chiedere un appuntamento con il cardiologo ogni volta che si ha a che fare con sintomi o segnali che coinvolgono la salute del cuore, parlandone prima con il proprio medico per stabilire se è il caso di rivolgersi a un cardiologo.

Una visita cardiologica inoltre è consigliabile in caso di predisposizione familiare ai problemi cardiovascolari e in caso di diabete, gravidanza a rischio e preeclampsia. Infine, è buona prassi richiedere un controllo se si fuma o si è un ex fumatore e quando si intende iniziare un nuovo tipo di attività fisica dopo i 40 anni.