Cardiochirurgo pediatrico a Bruino

Rivolgiti a cardiochirurghi specializzati in cardiochirurgia pediatrica e prenota una visita per il tuo bambino, un'anamnesi approfondita permetterà di individuare la strategia migliore per combattere la sua patologia!  

Visita e consulenza per patologie riguardanti cardiochirurgia pediatrica a Bruino.

Tecniche operatorie all'avanguardia e una adeguata assistenza preoperatoria e post-operatoria per consentire al tuo bambino di ristabilirsi nelle condizioni migliori possibili.

Stai cercando un Cardiochirurgo Pediatrico?

Chirurghi specializzati in cardiochirurgia pediatrita e in tecniche di chirurgia mininvasiva a Bruino, cura tuo figlio e previeni altre patologie con l'aiuto e il consulto di pediatri esperti.

the-voice max guida scuola di canto

Sei un cardiochirurgo specializzato in cardiochirurgia pediatrica a Bruino?

Se sei un cardiochirurgo specializzato in cardiochirurgia pediatrica, contattaci per inserire la tua pubblicità e potrai salvare moltissimi bambini.

cardiochirurgia pediatrica

Cardiochirurgia pediatrica


La Cardiochirurgia pediatrica svolge attività di intervento, diagnosi e trattamento delle cardiopatie infantili sia congenite che acquisite, disturbi del ritmo cardiaco e interessamento cardiovascolare nelle varie forme di malattie sistemiche dall'età prenatale ai 14 anni, eccezione fatta per i soggetti affetti da malattie croniche che possono rimanere sotto l'assistenza pediatrica fino ai 16 anni.

Solitamente i reparti svolgono anche attività di prevenzione attraverso programmi di educazione sanitaria e attività di consulenza cardiologica per tutti pazienti in età pediatrica ricoverati in ospedale.

cardiochirurgia neonatale

Cardiochirurgia neonatale


La Cardiochirurgia neonatale si occupa della cura chirurgica delle cardiopatie presenti in bambini anche appena nati.

Una grande difficoltà che si incontra durante lo svolgimento di questi interventi è la dimensione, un neonato, infatti, ha un cuore grosso come un’albicocca e una valvola cardiaca ha un diametro come quello di 20 centesimi di euro.
Gli interventi di Cardiochirurgia sui neonati richiedono, quindi, una grande precisione perché i tessuti sono veli e il cuore è molto piccolo.

Questa è una delle difficoltà maggiori della Cardiochirurgia neonatale per intervenire su questi bambini sono quindi necessari sistemi di ingrandimento come occhiali con dei binocoli, per poter lavorare con grande precisione anche su strutture minuscole.

patologie chirurgiche pediatriche

Patologie cardiochirurgiche perdiatriche: quali sono le principali?


Tra le principali patologie riguardanti la cardiochirurgia pediatrica troviamo:

•Valvulopatie •Coronaropatia •Aneurismi aortici •Ablazione della fibrillazione atriale •Chirurgia non trapiantologia dello scompenso cardiaco •Trattamento delle cardiopatie congenite dell’adulto e delle cardiopatie congenite dopo l’età neonatale •Cardiomiopatia ipertrofica •Ostruttiva •Ipertensione polmonare su base tromboembolica.

Alcune di queste patologie possono essere corrette con interventi di chirurgia mininvasiva.
Tramite questo approccio mini-invasivo è possibile correggere malformazioni cardiache semplici o moderatamente complesse, in altre parole, malformazioni come il difetto del setto atriale, il difetto del setto ventricolare, ecc. vengono corrette con una piccola incisione, risparmiando la sezione totale dello sterno.

assistenza infermieristica pediatrica

Infermiere pediatrico: quali sono i suoi compiti?


Un intervento di cardiochirurgia rappresenta un evento estremamente critico sia per il paziente che per i suoi familiari.
Gli infermieri pediatrici svolgono la funzione di prevenzione delle malattie e di assistenza ai malati nelle fasi preoperatorie e post-operatorie, in età evolutiva.

La pianificazione dell'assistenza pediatrica deve tener conto di alcuni fattori specifici, quali: •l'età e il grado di sviluppo cognitivo ed emotivo del bambino, che influenzano la comunicazione e le possibilità di approccio; •l'esigenza di gioco, che può essere un tramite per il bambino per esternare bisogno e desideri;

Inoltre è necessario tener conto anche del suo contesto familiare e delle figure dei genitori, in particolare della madre, la cui collaborazione è fondamentale come tramite con il malato.
Gli infermieri hanno il compito di coinvolgere i genitori nelle cure igieniche e/o per l'alimentazione e devono essere sostenerli ed educarli alla gestione della malattia.